Come usare i pennelli per il trucco: le tipologie

#naturallyelegant

Pennelli per il trucco: le tipologie e come usarli al meglio

Il mondo del makeup è infinito e porta con sé infinite possibilità di look. Per realizzare al meglio un trucco però bisogna armarsi di pennelli e, anche qui, ci sembra di entrare in un mondo che non ha fine.

Le tipologie di pennelli sono moltissime e si rischia spesso di fare confusione. Ma quali sono quelli per il viso? E quali le differenze tra un buon pennello per il fondotinta e la famosa spugnetta per il viso?

Pennelli o spugnetta: le differenze

Il pennello per fondotinta e correttore è stato in questi ultimi anni sostituito dalla famosa spugnetta o Beauty Blender che è molto amata da makeup artist e beauty addicted.

I pennelli che vengono utilizzati per stendere correttore e fondotinta per la base sono di varie tipologie e vanno da quelli a setole larghe a quelle a setole compatte: questo sta ad indicare la coprenza che si vuole ottenere. Se le setole sono larghe, vuol dire che il prodotto verrà applicato in modo naturale e diffuso mentre quelli a setole compatte sono per un’applicazione più coprente, per quando si preferisce coprire certe imperfezioni e discromie. Con i pennelli il prodotto deve essere steso con movimenti circolari e verso l’esterno del viso, stando attenti a non creare linee di prodotto e quindi sfumando molto bene il tutto.

Con la spugnetta invece è tutto un altro procedimento: deve essere bagnata con dell’acqua (direttamente dal rubinetto), oppure acqua termale o fissante per il makeup, così da renderla umida. Ora si può procedere con l’applicazione del prodotto direttamente con la spugnetta. In questo caso i movimenti sono diversi: si dovrà picchiettare il prodotto sulla pelle per avere un bell’effetto omogeneo e naturale. La spugnetta, assorbendo una parte del prodotto, donerà una coprenza meno alta e più naturale. Inoltre, è perfetta per chi ha una pelle tendenzialmente secca perché, essendo umida, dona anche un po’ di idratazione alla pelle.

È ottima per quando si vuole ritoccare un makeup per la sera, dandogli così una specie di “seconda vita”.

Le tipologie di pennelli viso

Le tipologie di pennelli per il viso sono molte e vi elenchiamo qui quelli più noti e che vi serviranno per avere un perfetto total look: 


Pennello Fondotinta

Come dicevamo, esistono tanti tipi di pennello per fondotinta, a seconda della texture del prodotto da applicare e dell’effetto che si vuole ottenere. Se il fondotinta è fluido, è meglio scegliere un pennello da fondotinta con setole sintetiche e compatte.

Pennello Kabuki

Il pennello Kabuki (che proviene dalla tradizione del trucco giapponese) ha le setole morbide, compatte e dalla forma allungata: questo pennello è perfetto per l’applicazione del bronzer, blush, cipria, contouring e, in generale, per tutti i prodotti in polvere.


Pennello Correttore

Per coprire ogni imperfezione c’è bisogno di un pennello apposito: deve essere perfetto per applicare il prodotto in modo preciso e, allo stesso tempo, per non stratificare troppo il prodotto in modo evidente. I migliori sono quelli simili al pennello del fondotinta ma di una dimensione molto più piccola che riescono sia ad essere precisi che a sfumare. Adatti anche per la zona sotto le occhiaie.


Pennelli a ventaglio

I pennelli a ventaglio hanno setole molto lunghe e disposte a formare, appunto, un ventaglio. Si usano alla fine del trucco, per applicare illuminante o cipria o per rimuovere degli eccessi di makeup.


Come usare i pennelli trucco al meglio

Ogni pennello ha il suo uso ma ogni uso ha la sua tecnica.

Se parliamo di pennelli per l’applicazione della cipria e altre polveri, immergete il pennello nel prodotto in polvere, o picchiettatelo nel bronzer e blush, eliminando bene l’eccesso prima di passare al viso e spendete il prodotto con movimenti circolari fino ad ottenere una copertura uniforme. Cominciate l’applicazione dal centro del viso e lavorate verso l’esterno.

I pennelli per le texture liquide invece sono molto diversi, hanno delle setole più compatte e solitamente la loro applicazione avviene picchiettando il prodotto sul viso.