Tutti i segreti
del Make up

Da Cleopatra a Youtube tutto quello che devi sapere

Tutto quello che devi assolutamente sapere in fatto di beauty e make up. Quali sono i prodotti must have? Come si utilizzano? Comprare make up online è sicuro? Se ti interessa continua a leggere!

Definizione: che cos’è il make up

Make up, makeup, make-up, non importa come lo scrivi perché la definizione è una sola cioè tutte quelle attività, le tecniche e i prodotti che hanno a che fare con la cosmetica e il trucco e che servono per rendere più bello l'aspetto del viso, camuffando i difetti ed esaltando i dettagli e le caratteristiche che ci piacciono di più.

Il mondo del make up è davvero vasto, esiste prima di tutto il trucco correttivo che, in sostanza, prevede l'uso di prodotti che creano look naturali e che si limitano a correggere discromie e difetti del viso evidenziandone i tratti migliori. Poi ci sono anche il trucco artistico, il body painting, il make up scenico e molte altre categorie. Ma cominciamo dal principio a scoprire tutti gli aspetti del make up.

La storia del make up

La storia del make up è lunga tanto quanto la storia della civiltà. Tracce dell'uso di sostanze colorate per decorare il viso e il corpo si trovano fin dalla preistoria, quando colori e disegni servivano alle diverse tribù nomadi per contraddistinguersi da amici e rivali. La regine del Regno d'Egitto Cleopatra, vissuta tra il 69 e il 30 a.C, scuriva gli occhi con il kohl o li colorava con la polvere di malachite.

Le donne dell'antica Roma usavano la polvere di ocra per tingere di rosso le labbra e la biacca o il gesso per rendere il volto e le braccia più bianche. Il desiderio di avere una pelle di porcellana dura per molti secoli, anche la regina Elisabetta, tra il 1500 e il 1600 usava la biacca per schiarire la pelle, si trattava però di una sostanza tossica che se usata per lungo tempo creava cicatrici e in alcuni casi anche la morte!
Il gusto per l'eccesso della corte francese del 18° secolo è perfettamente incarnato da Maria Antonietta che al suo servizio aveva una consulente d'immagine che si occupava dei suoi look e, naturalmente, del suo make up. La regina di Francia non poteva rinunciare a colorare di rosso labbra e guance con un mix di cere e una sostanza derivata dalle cocciniglie.

Nel 900 il make up comincia a diffondersi in tutte le classi sociali, diventa un fenomeno di massa e nascono le prime case cosmetiche. Hollywood e il cinema hanno un ruolo fondamentale nella diffusione del trucco e decade dopo decade si diffondono stili, mode e tendenze sempre diverse. Dive come Marilyn Monroe, Audrey Hepburn o la modella Twiggy vengono ricordate per il loro stile inconfondibile e un make up che ha fatto storia, le labbra rosse, l'eyeliner, il cut eye sono tutte tendenze rese popolari da queste celebrità.

Strumenti di make up

Insieme ai diversi prodotti da applicare su viso, occhi e labbra, in commercio ci sono moltissimi strumenti che servono per semplificare l'applicazione del trucco o per renderlo più performante. Dai pennelli, alle spugnette, fino a pinze e piegaciglia, il mondo degli accessori dedicati al make up è in continuo aggiornamento.

Pennelli

I pennelli rappresentano, probabilmente, lo strumento per il trucco più importante e più diffuso di tutti. Con il pennello si possono applicare praticamente tutti i prodotti: dal fondotinta al correttore, dalla terra al blush, dagli ombretti al rossetto, ovviamente ogni prodotto richiede un pennello particolare, quello usato per la cipria non può essere lo stesso con cui tracciare una sottile linea di eyeliner sulla palpebra.

Come scegliere i pennelli

Scegliere i pennelli non è così facile come sembra, soprattutto quando si è alle prime armi! Partiamo dal presupposto che non ne servono tantissimi per ricreare un trucco da tutti i giorni o per un'occasione speciale, l'importante è che siano di qualità e che si adattino al prodotto che devono applicare.

Ad esempio, per il fondotinta vanno benissimo i pennelli con setole compatte e non troppo grandi in modo da poter distribuire il prodotto uniformemente in tutte le zone, da quelle più ampie come la fronte a quelle più piccole vicino al naso o agli occhi. Per il correttore invece serve un pennello ancora più piccolo dalle setole compatte e dalla forma tonda o allungata. Per i prodotti da applicare su guance e zigomi, come blush, terre e illuminanti, è meglio usare un pennello dalle setole morbide, dalla forma tonda o, meglio ancora, leggermente angolata.

Tutti i prodotti che richiedono un’applicazione precisissima come l'eyeliner o gli ombretti per sopracciglia richiedono un pennellino dalla punta molto sottile e angolata. Per applicare un ombretto sulla palpebra puoi usare un pennellino dalle setole corte, rigide e dalla forma piatta mentre per sfumarlo ne serve uno più morbido e tondo e dalle setole non troppo fitte.

POWDER BRUSH

Ampio e dalle setole morbide

BRONZER BRUSH

Forma tonda e setole morbide

EYESHADOW BRUSH

Setole corte e più rigide

LIP BRUSH

Setole corte e dalla punta sottile

EYELINER BRUSH

Punta molto sottile e angolata

Come pulire i pennelli

Pulire i pennelli con cui ci trucchiamo è importante tanto quanto pulire il viso! Infatti tutto ciò che si accumula sulle setole, residui di prodotto o di cellule epiteliali, polvere e quant'altro si deposita sul nostro viso se i pennelli non vengono lavati regolarmente, contribuendo all'insorgere di impurità e brufoletti.

Per lavare i pennelli si possono usare prodotti specifici ma va benissimo anche un sapone molto delicato o un detergente per bambini. Una volta bagnati, bisogna far penetrare il prodotto tra le setole attraverso dei movimenti circolari da fare sul palmo della mano, sulla saponetta su un supporto in silicone. Una volta puliti e risciacquati, devono asciugare, meglio se in orizzontale e dopo che con le dita hanno riacquistato la forma originale.

Trucchi e consigli per conservare i pennelli e renderli funzionali a lungo

Avere dei prodotti di qualità è il modo migliore per accertarsi che durino a lungo ma ci sono alcuni accorgimenti che si possono adottare per conservare i pennelli in ottime condizioni. La prima regola è quella di lavarli spesso senza lasciare che troppi strati di prodotti si depositino sulle setole. Un altro consiglio è quello di non immergere i pennelli nell'acqua quando si lavano ma di bagnare solo le setole perché altrimenti si può rovinare la colla che tiene insieme i pezzi rischiando di far scollare il pennello.

Quando arriva il momento di asciugarli, la vera arma è la pazienza! Non usare phon o altri strumenti caldi ma lasciali asciugare all'aria tenendo conto che i pennelli con le setole più fitte potrebbero impiegare anche una nottata intera.

Set, kit e altri strumenti per il make up

I pennelli non sono l'unico strumento dedicato al mondo del make up, uno dei migliori alleati è certamente lo specchio, grande e illuminato per truccarsi a casa, una versione portatile per poter sempre controllare che sia tutto a posto ma per le vere make up addicted c'è la cover per smartphone con specchio integrato ;)

Alla lista possiamo aggiungere il piegaciglia, le pinzette, spugnette di tutte le forme e i colori e i vari organizer in cui riporre i propri trucchi.

Make up: le zone del corpo

Il viso

Per cominciare ad orientarsi nel mondo del make up non c'è niente di meglio che concentrarsi sulle varie zone del corpo, cominciando dal viso e dalla pelle. Avere una base perfetta è il primo step per un make up impeccabile, luminoso e in grado di valorizzare i tratti del viso. La prima regola per una base flawless è utilizzare il fondotinta adatto al proprio tipo di pelle. Se hai la pelle secca o segnata è importante applicare un fondotinta idratante, magari arricchito con del siero, che non secchi ulteriormente la pelle ma che la illumini e la nutra contemporaneamente. Se invece la tua pelle è oleosa è meglio utilizzare un prodotto capace di renderla opaca per qualche ora. Un altro aspetto da non sottovalutare è il colore: sono assolutamente banditi fondotinta più scuri o più chiari del proprio incarnato, per illuminare o scolpire il viso servono terra e illuminanti, il fondotinta deve solo creare una base omogenea dello stesso colore di collo e décolleté.

Il blush serve per colorare delicatamente le gote, donando un look sano e luminoso. La terra, quando ha una tonalità fredda e opaca può essere utilizzata per creare delle zone d'ombra e per scolpire il viso mentre quando ha colori più caldi può essere utilizzata al posto del blush per un effetto sun-kissed invidiabile. Se la terra opaca creare ombre sul viso, l'illuminante fa risplendere gli zigomi, l'arco di cupido e l'arcata sopracciliare, appena sotto le sopracciglia.

Gli occhi

Con il trucco occhi ci si può davvero sbizzarrire! Un look semplice ma che dona davvero a tutte si può ottenere sfumando una matita nera o marrone all’attaccatura delle ciglia superiori o applicando poi abbondante mascare. La matita può essere sostituita anche da un ombretto, da applicare rigorosamente con un pennellino sottile e preciso. Ma il bello del trucco occhi è che ci si può divertire tantissimo con i colori. Le tonalità chiare e luminose sono più adatte ad un trucco da giorno, fresco e leggero, mentre la sera è bello usare colori più scuri e carichi ma capaci di incorniciare lo sguardo e renderlo magnetico.

Se sei indecisa sul colore da usare per truccare i tuoi occhi sceglilo in base al colore delle iridi. Ecco qualche esempio. Chi ha gli occhi azzurri può giocare applicando nella rima esterna inferiore (oppure nell’angolo interno dell’occhio) un ombretto o una matita dello stesso colore degli occhi oppure puoi divertirti con i colori complementari e creare un make up sui toni del bronzo colorando l’intera palpebra: lo sguardo sarà magnetico!

Anche per gli occhi verdi le regole sono le stesse, si può giocare con colori simili che richiamano quello degli occhi ma per far risaltare le iridi l’ideale è usare ombretti color pesca oppure viola che, essendo complementare al verde, li esalta al meglio. Gli occhi castani risaltano con qualsiasi make up, dal blu al verde fino al viola e al bronzo, quindi, chi ha le iridi di questo colore ha solo l’imbarazzo della scelta. La verità però è che il make up è soprattutto gioco e divertimento quindi la cosa più bella da fare è sperimentare sempre nuovi look per trovare quelli che ci piacciono di più.

Le labbra

Il prodotto per labbra più famoso in assoluto è sicuramente il rossetto rosso, simbolo di sensualità e bellezza, ha davvero fatto la storia del make up. In effetti questo colore con le sue mille sfumature, sta davvero bene con tutti gli incarnati e i colori di capelli e ha la straordinaria capacità di farci sentire immediatamente più belle e speciali. Negli ultimi decenni però i colori e, in generale, i prodotti labbra presenti sul mercato si sono davvero moltiplicati.

Oggi si può scegliere tra rossetti dalle nuances più diverse, dai colori nude o My lips but better, ai borgogna e viola più scuri e intensi, passando per moltissime tonalità aranciate, rosa e magenta. Per non parlare poi delle formulazioni, ci sono gloss super lucidi e dai colori più leggeri, balsami labbra che colorano e insieme idratano, e infine diversi tipi di rossetti: matte o sheer, cremosi o liquidi, dal colore pieno oppure quasi trasparenti.

Chi è alle prime armi potrebbe prendere confidenza e iniziare a giocare con i colori con un gloss o un balsamo colorato, mentre chi non può rinunciare al colore sulle labbra potrebbe provare qualche rossetto matte a lunga tenuta, capace di rimanere intatto tutto il giorno!

Make up artist: chi è e cosa fa

Il lavoro del make up artist (che può chiamarsi anche truccatore) appartiene al mondo della bellezza e dell’estetica ma può svilupparsi in tanti ambiti diversi. Le occasioni e le circostanze in cui un esperto di make up è fondamentale sono davvero molte, basta pensare a qualche occasione importante come una cerimonia o un matrimonio, sono moltissime le spose che si affidano ad una figura professionale per realizzare il make up che indosseranno durante il fatidico sì.

Altri ambiti in cui è sempre presente la figura del make up artist sono quello televisivo e cinematografico: star e divi del cinema o del piccolo schermo non si truccano da soli prima di apparire di fronte alle telecamere ma si affidano a mani esperte capaci di esaltare i loro pregi e nascondere i difetti con i prodotti e le tecniche adatte. Anche nel mondo della moda il truccatore trova la sua strada, dalle grandi sfilate agli shooting, le modelle devono poter contare su qualcuno che sia esperto di tendenze e un mago nell’applicazione di qualsiasi prodotto.

Si tratta, in ogni caso, di un lavoro creativo in cui la sensibilità, la determinazione e la passione personale giocano un ruolo determinante. Bisogna amare il make up, conoscere moltissimi brand e prodotti, essere sempre al passo con gli ultimi trend ma anche comprendere a colpo d'occhio chi è la persona che si ha di fronte, qual è il make up che più le sta bene e in che modo e con che prodotti realizzarlo.

Consigli per il make up personale

Il consiglio più prezioso che riguarda il make up personale è di trattare il trucco non come una maschera capace di nascondere ma come un aiuto per renderci più belle ed esaltare tutto ciò che ci piace di noi. Il make up deve essere un'attività divertente che serve a prendersi cura di noi stesse e non qualcosa che applichiamo controvoglia per nascondere le nostre insicurezze.

Detto questo, ci sono altri consigli utili, e più pratici, per avere un trucco sempre impeccabile:

  • parola d'ordine sperimentare! Non aver paura di uscire dagli schemi, il make up è anche gioco e sperimentazione, non sai mai quello che puoi scoprire
  • usare prodotti di qualità, non dimenticare che si tratta di prodotti che devono stare sul viso perciò non rischiare acquistando prodotti dal prezzo imbattibile ma di scarsa qualità
  • ascolta la tua pelle: se un prodotto (anche se è il preferito della tua migliore amica) ti crea dei fastidi e non è confortevole sul tuo viso, smetti di utilizzarlo, probabilmente non è adatto a te
  • scegli i prodotti in base alla tua pelle e alle tue necessità, ad esempio, se hai le labbra molto secche preferisci balsami colorati a tinte matte che tendono a seccarle ulteriormente, oppure, se tendi a lucidarti durante il giorno, ricorda di applicare una cipria opacizzante e così via
  • anche i trucchi hanno una data di scadenza, solitamente, una volta aperti, durano dai 6 ai 24 mesi. Se il prodotto in questione cambia colore o consistenza, probabilmente è scaduto e non puoi più utilizzarlo

Corsi di make up: diventare professionisti

Per diventare make up artist ed esercitare regolarmente la professione è necessario frequentare uno o più corsi specifici capaci di svelare tutti i segreti del make up. Nella maggior parte dei casi questi corsi rilasciano anche degli attestati (che hanno valore regionale o nazionale) e offrono anche opportunità di lavoro e stage.

I vantaggi di frequentare un corso per make up artist sono diversi, innanzitutto una scuola è in grado di darvi un metodo preciso che, in futuro, può aiutare a crescere professionalmente e poi si ha la possibilità di confrontarsi quotidianamente con esperti del settore e con persone che hanno obiettivi simili ai tuoi. Molto spesso chi si appassiona al trucco non riesce a sperimentare le proprie capacità su visi diversi dal proprio mentre se frequenti un corso puoi avere la possibilità di truccare fisionomie e colori molto diversi che è poi quello che un make up artist deve fare tutti i giorni!

Make up e bambini

Complici YouTube e Instagram, i bambini si avvicinano al mondo del make up sempre più piccoli. Giocare con i trucchi della mamma, fingersi grandi attrici o grandi attori oppure usare il proprio viso come la tela di un artista non ha nulla di sbagliato fintanto che si rimane nei limiti del gioco.

Ciò a cui bisogna far attenzione è quando il trucco oltrepassa il concetto di gioco e diventa un’attività quotidiana e adulta. Nessun bambino ha bisogno di correggere le occhiaie con il correttore o di ingrandire lo sguardo con una matita, sono tutti comunque bellissimi! Innocenza, gioco e spensieratezza dovrebbero essere al primo posto nella mente dei bambini, anche quando si parla di make up.

Mode e tendenze

Il make up è anche una questione di moda e tendenze, basta pensare a come portavamo le sopracciglia 20 anni fa e come invece vanno di moda oggi, da super sottili a folte e spettinate, ogni anno e ogni stagione ha i suoi trend, alcuni rimangono per lungo tempo mentre altri spariscono nel giro di un’estate. Oltre a rincorrere moda e stile, le tendenze che riguardano il make up hanno anche a che fare con le formulazioni dei prodotti. Consumatori e consumatrici sono sempre più consapevoli che ci sono ingredienti che è meglio evitare di applicare sulla pelle, soprattutto quelle più delicate.

Make up senza nichel

L’allergia al nichel si manifesta come una dermatite da contatto che crea fastidio e prurito. È scatenata dal nichel, appunto, un metallo presente molto spesso in anelli, bracciali, collane, ma anche prodotti per la skincare e il make up.

Il nichel non appartiene alla lista degli ingredienti di questi prodotti ma solitamente rimangono tracce provenienti dalla lavorazione che, anche se innocue ed entro i limiti di legge, possono creare reazioni allergiche nelle persone più sensibili. Proprio per questo motivo non esistono prodotti nichel-free ma diversi brand offrono prodotti nichel-tested che garantiscono il minimo livello possibile di questa sostanza all’interno del prodotto stesso.

Make up senza parabeni

I parabeni sono sostanze che per molto tempo sono state ai primi posti nella lista degli ingredienti dei prodotti make up e questo perché sono potenti battericidi e fungicidi capaci di conservare a lungo i cosmetici anche una volta aperti e a contatto con l’aria. Le più recenti ricerche scientifiche hanno dimostrato che il nostro organismo non è in grado di smaltire queste sostanze che si accumulano nel tempo e, a lungo andare, possono creare problemi di salute anche gravi. La comunità Europea ha stabilito delle regole precise per tenere sotto controllo l’impiego di parabeni nei prodotti cosmetici. Quelli più utilizzati sono: metilparabeni, etilparabeni, propilparabeni e butilparabeni e nella lista di ingredienti che deve essere presente sulla confezione di qualsiasi trucco sono indicati col suffisso “paraben”.

Make up senza siliconi

I siliconi resistono alle alte temperature e all’invecchiamento, hanno proprietà idrorepellenti, e antistatiche. Vengono usati nei cosmetici per conferire ai prodotti una consistenza più vellutata e setosa e quelli maggiormente diffusi sono: dimethicone, amodimethicone, cyclomethicone, cyclopentasiloxane.

Le critiche che vengono mosse nei confronti dei siliconi sono meno gravi rispetto a quelle che riguardano i parabeni, ad esempio sembra tendano ad occludere i pori della pelle non lasciandola respirare e, inoltre, inquinano perché poco biodegradabili. Non rappresentando un pericolo per la salute delle persone vengono utilizzate in molte formulazioni.

Make up senza glutine

La celiachia è una forma di allergia che si manifesta quando si ingerisce glutine, è una condizione diffusa ma per fortuna non ha nulla a che vedere con il make up. Chi soffre di celiachia o di sensibilità nei confronti di questa sostanza non deve cercare prodotti privi di glutine per paura di gravi effetti collaterali, infatti, le molecole del glutine sono troppo grandi per poter essere assorbite attraverso pelle. L’unico accorgimento che vale la pena di osservare in caso di allergia riguarda i prodotti per labbra che potrebbero essere inavvertitamente ingeriti e causare problemi.

Acquistare make up online

Se le nostre mamme potevano acquistare i loro prodotti di make up esclusivamente in profumeria oggi abbiamo a disposizione tutti i prodotti dei nostri sogni comodamente dal pc o dal nostro smartphone. Fare acquisti online è semplice e comodissimo, lo si può fare la sera dal divano di casa o in qualche pausa durante il giorno e poi tutto arriva tramite corriere dove preferisci. C’è ancora diffidenza nei confronti degli acquisti online ma è totalmente ingiustificata perché affidandosi a siti e ecommerce ufficiali non si corre alcun rischio. Fotografie, descrizioni e recensioni degli utenti, poi, possono aiutare nella scelta del prodotto adatto.

A cosa fare attenzione acquistando make up online

#01

Acquista i prodotti sui siti ufficiali dei diversi brand oppure su e-commerce affidabili e conosciuti

#02

Controlla le descrizioni e scorri le fotografie per scegliere i prodotti più adatti e leggi le recensioni di chi ha acquistato prima di te

#03

Se vuoi risparmiare sulle spese di spedizione, accordati con qualche amica e acquistate i prodotti in un unico ordine, molte aziende regalano la spedizione se gli ordini superano un certo valore

Gli INCI: garanzia di sicurezza

La sigla INCI sta per International Nomenclature of Cosmetic Ingredients e si tratta di un codice condiviso a livello internazionale che indica tutti i possibili ingredienti di cui è composto un prodotto cosmetico. Da comuni consumatori non ci si può basare sulla lettura dell’INCI per stabilire se un prodotto è di qualità o meno, per questo bisogna essere esperti in materia, ma imparare a prendere confidenza con certe nomenclature può aiutare a comprendere meglio ciò che indossiamo quotidianamente.

La lista di ingredienti è utile quando sappiamo di essere particolarmente sensibili ad una sostanza perché possiamo facilmente individuarla sulla confezione del nostro make up. Ricorda che tutti gli ingredienti non sono riportati in ordine casuale ma il primo è quello presente in maggiore quantità e così via.