Tutta la verità sul trucco semipermanente

#naturallyelegant

Che tipo di pelle hai?

Il trucco semipermanente è uno dei trattamenti che, negli anni, ha sempre suscitato molti dubbi: dove farlo? Come farlo? Quali sono gli effetti nel tempo? Ma soprattutto, ne vale davvero la pena? Guardiamo insieme alcuni punti che ci svelano le “verità” sul trucco semipermanente e la nostra conclusione.

Prima di tutto: cos’è il trucco semipermanente?

Si tratta di un tatuaggio estetico che viene realizzato per mezzo di un macchinario in grado di fare centinaia di micro-iniezioni al minuto e si fa solitamente su labbra, occhi (come sottile linea di eyeliner vicino alle ciglia) e sopracciglia. I suoi pigmenti devono essere naturali, sottili, bio-compatibili, controllati e certificati. A differenza di un classico tattoo, i pigmenti del trucco semipermanente non penetrano così in profondità nella pelle.

Chi sono gli addetti al trucco permanente?

A realizzare il trucco semipermanente possono essere diverse tipologie di professionisti. Trattandosi di una specie di piccolo intervento chirurgico, ma anche di una piccola opera artistica (tanto quanto il tatuaggio) è bene cercare il giusto professionista. Il tatuatore che si occupa di realizzare i tattoo sul corpo, non è detto che sia in grado di creare un make-up semipermanente, quindi va selezionato un esperto che abbia fatto un corso specifico. Allo stesso modo il chirurgo estetico potrebbe avere le competenze mediche e di sicurezza ma non realizzare un disegno come un visagista. La giusta via di mezzo in molti casi è costituita dai centri estetici. Tuttavia bisogna sempre fare attenzione a chi ci si rivolge: i centri che spiccano per l’esecuzione di trucco semipermanente oggi in Italia non sono tantissimi, quindi la scelta è sempre un po’ un azzardo ed è difficile trovare davvero qualcuno che sia bravo e non faccia apparire il trucco su labbra, occhi e sopracciglia ovvio e poco elegante.

Bisogna stare attenti al proprio tipo di pelle

Dal momento che la dermopigmentazione è un intervento micro-invasivo, chi ha particolari problemi di pelle dovrebbe valutare con il proprio medico la possibilità di fare questo trattamento. Lo stesso vale per chi ha delle malattie come il diabete, la psoriasi o per chi è in gravidanza o sta seguendo particolari cure mediche che possono compromettere la salute se associate a questo tipo di intervento.

Il make-up semipermanente non dura per sempre: la manutenzione

Come dice il nome stesso, il trucco semipermanente non dura per troppi mesi (a seconda dell’intervento fatto) e ha bisogno di una costante manutenzione. In più, a seconda dei propri colori naturali della pelle, si sfumerà nel tempo in maniera diversa, il più delle volte tendendo verso sfumature rossastre o grigie e il risultato non sempre sarà ottimale.

Conclusione: cosa ne pensiamo del trucco semipermanente?

In conclusione: meglio la naturalezza. Certo, con il make-up semipermanente è possibile alzarsi al mattino ed essere già truccate, perdere meno tempo con il proprio make-up ma il rischio di un effetto non naturale è dietro l’angolo. Per di più, oltre al mantenimento, non si sa mai in che cosa si potrebbe incappare: forme che alla fine non ci piacciono, linee non perfettamente dritte, colori che cambiamo nel tempo (anche a seconda dell’esposizione al sole). Il nostro consiglio è di mantenere l’utilizzo del make-up come il vostro principale alleato, da struccare la sera prima di andare a letto e da rifare il giorno dopo, sfogando la vostra fantasia e quindi non basandovi su un tatuaggio già fatto: magari un giorno non volete un eyeliner nero ma colorato, non volete un contorno labbra rosato ma volete delle labbra super naturali con solo un po’ di gloss, oppure ci sono giorni in cui preferite sopracciglia più o meno folte. Tutto questo spazio per giocare con il make-up, il trucco semipermanente non ve lo può dare.

Certo, se si parla di sopracciglia, che sono l’argomento principale del trucco semipermanente negli ultimi anni, esistono ora moltissimi metodi per avere dei tratti più naturali, come ad esempio il microblading, che comunque si rivela una tecnica sicuramente più dolorosa e con un mantenimento più alto (anche a livello di costi).

Il nostro consiglio per delle sopracciglia perfette? La matita Auto Drawing Eyebrow che, con la sua forma triangolare rende semplice disegnare i piccoli peli delle sopracciglia senza mai esagerare con lo spessore. In più questo prodotto è composto da un’estremità con pettinino, per pettinare al meglio le sopracciglia e per sfumare il prodotto appena applicato, evitando quindi linee spesse. Insomma, viva la naturalezza!

SPIN CURLER MASCARA SPIN CURLER MASCARA 2
  • -40%
€13.80 €23.00
2 Reviews
A charcoal-black mascara that is extending and curling. The curve-shaped spin brush combs eyelashes and extends them without clumps and without using a curler.